Giovedì 25 Gennaio 2018/ore 17.00
Aula Magna

Ateneo Veneto, ANPPIA - Venezia, GL-FIAP
GIORNO DELLA MEMORIA 2018
Presentazione del volume                                                                                        

Una comunità immaginata. Gli ebrei a Venezia (1900-1938)

di Simon Levis Sullam
Nuova edizione rivista e ampliata (Milano, Unicopli 2017)

L’autore ne discute con  Donatella Calabi e Mario Infelise
Coordina Renato Jona

Gli ebrei a Venezia, una comunità di antico insediamento nella città che prima ha dato all'Europa il Ghetto, sono studiati in questo libro - nella nuova versione rivista e ampliata - nel passaggio dal liberalismo al fascismo fino alle leggi razziali del 1938, a partire dalla categoria di comunità immaginata, cioè di costruzione simbolica e immaginaria propria di tutte le identità collettive.
La presenza del gruppo ebraico nel tessuto urbano e in diversi settori della società cittadina; la comunità come istituzione; i percorsi privati e pubblici delle sue figure più rappresentative, tra cui Margherita Sarfatti, Gino Luzzatto, Elia e Cesare Musatti; i suoi luoghi simbolici, come il Ghetto e le tradizioni del Risorgimento e della Grande Guerra, delineano su piani diversi le vicende materiali e immateriali di una importante comunità ebraica italiana.
Emerge così uno spaccato inedito della storia degli ebrei, nelle sue rappresentazioni individuali e collettive e nel contesto in rapida e drammatica trasformazione dell'Italia tra le due guerre mondiali.