Mercoledì 24 Gennaio 2018/ore 18.00
Sala Tommaseo

Ateneo Veneto, Consolato Repubblica di Uruguay a Venezia, Associazione Figli della Shoah
GIORNO DELLA MEMORIA 2018
Presentazione del volume                                                                                

La bambina che guardava i treni partire

di Ruperto Long (Roma, Newton Compton 2017)

L’autore conversa con Claudio Scarpa, Console Onorario dell’Uruguay a Venezia
Marina Scarpa Campos, Vicepresidente Associazione Figli della Shoah
Davide Scalzotto, giornalista de “Il Gazzettino”

"La bambina che guardava i treni partire " è un libro tratto da una storia vera (la testimone vive tutt’ora in Uruguay) che si svolge inizialmente in  Francia nel 1940. Seguendo le vicende dei Wins, famiglia ebrea di origine polacca, il racconto ci fa testimoni della Shoah in vari luoghi d’Europa. Ci fa inoltre scoprire il mondo dei giovani volontari sudamericani, che si arruolarono per combattere per la libertà dell’Europa occupata.
Lo scrittore uruguayano Ruperto Long presenta la storia attraverso il racconto di testimoni tanto distanti tra loro: i perseguitati, i persecutori, i salvatori, i delatori….ognuno racconta la storia dal suo punto di vista.