Lunedì 22 Gennaio 2018/ore 17.30
Sala Tommaseo

Ateneo Veneto, Iveser, Nemus, Tessere editrice
GIORNO DELLA MEMORIA 2018 
Presentazione del volume                                                                     

Questo è un uomo. Biografia appassionata di Primo Levi

di Daniele Pugliese (Firenze, Edizioni Tessere 2017)

Con l'autore discutono Francesca Ruth Brandes, poeta e curatrice di vari testi di cultura ebraica
Maria Teresa Sega, presidente dell’Associazione per la storia e la memoria delle donne in Veneto.     

Coordina Alberto Madricardo, collaboratore dell'Istituto Gramsci e dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici

Il libro di Daniele Pugliese è la biografia, nel trentennale della morte, del mancato «Premio nobel per la letteratura» scritta da una persona che ha amato Primo Levi in maniera “appassionata”.
Daniele Pugliese, anch’egli torinese, ha ripercorso la vita, i libri, gli scritti, le testimonianze, il pensiero di chi – chiedendosi “Se questo è un uomo” e ponendo a tutti questo interrogativo rispetto all’orrore di Auschwitz e ai piccoli o grandi orrori quotidiani – ha rivelato di essere un uomo: sì, questo, Primo Levi, è un uomo. Un uomo e un chimico, un curioso e un testimone, un filosofo e un centauro, un poeta e uno psicagogo, uno scrittore di razza, con il mestiere nel sangue.
In dodici condensati capitoli “Questo è un uomo” non solo testimonia il valore del pensiero e della narrativa del prigioniero 174517 nel Lager di Auschiwitz, ma anche il debito personale dell’autore nei confronti di un maestro: a partire da “Sempre più verso Occidente”, pubblicato nel 2009, che prende le mosse da un racconto di Levi e da una corrispondenza privata tra i due.