Mercoledì 20 Dicembre 2017/ore 17.00
Aula Magna

Presentazione del volume

Conoscenza e restauro degli intonaci e delle superfici murarie esterne di Venezia. Campionature, esemplificazioni, indirizzi di intervento

a cura di Francesco Doglioni, Luca Scappin, Angela Squassina, Francesco Trovò
(Saonara, Il Prato 2017)

Anna Buzzacchi, Emanuela Carpani, Eugenio Vassallo e Guido Zucconi ne parlano con i curatori

Il volume presentato in questa occasione si inserisce nella collana “Quaderni di pratica per la tutela attiva di Venezia” e nasce dalla collaborazione tra enti (Università IUAV, Comune, Soprintendenza) e associazioni di categoria (Confartigianato, Ordine degli Architetti).
Lo studio vuole mettere a fuoco il tema delle superfici di intonaco e in laterizio a vista nella città di Venezia che, combinandosi tra loro, formano con la pietra le architetture dei fronti.
Il volume è diviso in quattro parti, per offrire una sequenza logica e funzionale, dalla conoscenza all’intervento. Una ricerca approfondita che ha indagato i caratteri degli intonaci e delle murature a vista, portando a nuove acquisizioni e a un quadro di riferimento assai esemplificato: ne emerge un tessuto di cultura figurativa e materiale che permette di comprendere meglio la ricchezza e l’articolazione storica e costruttiva che Venezia offre con questi suoi elementi, troppo spesso a torto considerati solo come lo sfondo di più riconoscibili manufatti in pietra.
Gli autori auspicano che questo lavoro possa essere presto superato: da ulteriori conoscenze, dallo sviluppo di più accurate capacità progettuali e di realizzazione. Sarebbe la prova che lo studio ha concretamente contribuito alla ulteriore maturazione di consapevolezze nella cura dei fronti che di Venezia, non a caso “Patrimonio dell’Umanità”, costituiscono una componente cruciale e insostituibile.