Giovedì 25 Maggio 2017/ore 15.00
Sala Tommaseo

Ateneo Veneto, Università Ca’ Foscari di Venezia – Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali
con Fondazione Giorgio Cini, Comune di Venezia, Casa del cinema – Videoteca Pasinetti

Convegno internazionale 

PRIMA DELLA DOLCE VITA: NINO ROTA NEL CINEMA POPOLARE ITALIANO DEL SECONDO DOPOGUERRA

a cura di Giada Viviani e Marco Dalla Gassa

Sessione IV - Le collaborazioni di Nino Rota per la Radio e la TV
Enrico Menduni (Università degli Studi Roma Tre):
Nino Rota e la radio: affinità elettive
Anna Bisogno (Università degli Studi Roma Tre):
Alla ricerca dei ritmi genuini. Nino Rota e Mario Soldati nella Valle del Po
Veniero Rizzardi (Conservatorio “C. Pollini” di Padova):
Gian Burrasca: giornalino e repertorio
Giorgio Simonelli (Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano)
Il “musicalpomodoro” di Gian Burrasca
Modera: Marco Dalla Gassa (Università Ca’ Foscari di Venezia)

Durante la sua lunga carriera di compositore, Nino Rota ha avuto modo di confrontarsi con diversi tipi di produzione, dal cinema d’autore a quello di genere, dal film a grande budget ai documentari e ai programmi televisivi, affermandosi come uno dei protagonisti di tre decenni tra i più intensi nella storia del cinema italiano.
Il convegno si focalizza sulle musiche cinematografiche e radiotelevisive composte da Rota negli anni Quaranta e Cinquanta, un periodo molto prolifico per il compositore ma raramente affrontato dalla letteratura scientifica. Durante il primo ventennio della sua attività cinematografica Rota ha creato quasi cento titoli: la disamina di questo repertorio getta luce sul suo processo di maturazione artistica, influenzato fortemente dalle particolari condizioni creative che il lavoro per l’audiovisivo impone, e
manifesta le sue capacità di lasciarsi proficuamente contaminare dalle tante sollecitazioni che provengono da una società in via di ricostruzione.