Giovedì 27 Maggio 2010/ore 18.00
Aula Magna

Presentazione del libro

Salvate Venere (edizione italiana)

di Ilaria Dagnini Brey (Milano, Mondadori, 2010)

Camillo Tonini dialoga con l'autrice

 

Nel 1943, in un mondo sconvolto dalla guerra, ci fu chi si rese conto che in quel conflitto non era in gioco soltanto la vittoria militare, ma l’eredita’ culturale e artistica dell’Europa. I vertici alleati decisero dunque di affidare a un eterogeneo gruppo di storici dell’arte, direttori di musei, architetti e artisti – chiamati formalmente “Monuments Officers” ma soprannominati ironicamente dalla truppa “Venus Fixers” (aggiustaveneri) - la missione di cercare di impedire che i capolavori dell’arte e dell’architettura europea venissero trafugati, bombardati o irrimediabilmente danneggiati. L'autrice, che nella sua ricerca ha avuto accesso ad archivi privati finora inesplorati, ricostruisce le gesta della task force che operò in Italia, risalendo la penisola al seguito degli eserciti alleati.
Ilaria Dagnini Brey, giornalista e traduttrice, è nata a Padova, ma attualmente vive a New York. Questo è il suo primo libro e per l’uscita dell’edizione italiana ha scelto l’Ateneo Veneto e Venezia.